NEWS / EVENTS

23 ottobre 2016

In 300 e più per l’abbraccio ai valoRIOsi campioni paralimpici

In più di trecento si sono presentati alla Polisportiva Terraglio a Mestre per abbracciare i campioni paralimpici veneti. Per gli atleti rientrati da Rio il Comitato Italiano Paralimpico del Veneto presieduto da Ruggero Vilnai ha promosso una vera e propria festa condivisa anche a livello nazionale dal presidente Luca Pancalli. Non è mancato il supporto operativo del delegato di Venezia Davide Giorgi e la proficua collaborazione con il Coni regionale guidato da Gianfranco Bardelle. ‘Uno sforzo organizzativo non indifferente – ha detto Vilnai durante i saluti di benvenuto – che non ci ha spaventato tanto eravamo motivati nel portarlo a termine sin da quando lo abbiamo immaginato’.
Sul palco di un palazzetto sportivo riscaldato dallo stesso tifo di qualche mese fa, ieri mancavano solo Alex Zanardi (oro nell’handbike a cronometro, a squadre e su strada) e Alvise De Vidi (bronzo nell’atletica dei 400 metri) apparsi comunque in un video racconto delle loro imprese alle Paralimpiadi in Brasile. Applauditi ed acclamati, schierati davanti al governatore del Veneto Luca Zaia e gli assessori regionali alle politiche sociali Manuela Lanzarin e allo sport Cristiano Corazzari hanno ricevuto ognuno il cofanetto col leone alato emblema della Regione Beatrice Vio (medaglia d’oro nel fioretto individuale e bronzo a squadre), Francesco Bettella (argento nel nuoto nei 100 e 50 dorso), Michele Ferrarin (argento nel paratriathlon) Francesca Porcellato (bronzo nell’handbike a cronometro e su strada) e gli altri protagonisti azzurri Andrea Borgato, Michela Brunelli(tennis da tavolo), Marta Zanetti (vela), Nadia Fario (tiro a segno), Xenia Francesca Palazzo (nuoto) hanno parlato dei sacrifici e della grande disciplina che anima il loro impegno dando ai presenti una lezione di vita colma di entusiasmo.
Mattatore del pomeriggio Moreno Morello, inviato di Striscia la notizia, che ha presentato insieme al giornalista Alberto Zuccato il libro dedicato “Paralimpiadi – Le stelle venete” e ‘punzecchiato’ lo speaker di RaiSport Tommaso Mecarozzi affiancato dalla coordinatrice tecnica FINP Federica Fornasiero intervenuti entrambi per una testimonianza diretta e sulla strategia comunicativa della televisione di Stato che ha permesso a tanti spettatori di appassionarsi alle gare.
Infine in un clima da stadio che ha accompagnato l’esibizione di ballo per diversamente abili, prima del buffet, sono stati scanditi i ringraziamenti a chi ha permesso la realizzazione di questo evento, unico nel suo genere: dalla Regione Veneto alla Città di Venezia per il patrocinio, alla Polisportiva Terraglio per l’ospitalità, ad Ascotrade – Gruppo Ascopiave, INAIL Veneto, Adiconsum, Federconsumatori, Unioncamere Veneto, Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, Consorzio Promovetro Murano e a Coldiretti che con i prodotti d’eccellenza a denominazione di origine protetta serviti in ‘Casa Italia’ ha portato nel mondo il tricolore come quanto i ‘valoRIOsi campioni’ veneti.

Si ringraziano anche le aziende che hanno donato gli oggetti in vetro agli atleti paralimpici veneti:
Ferro Murano, Gambaro, Sas di pi, Abate Zanetti, Esse 2, Consorzio Promovetro, Liviana Molin, Seguso Gianni, Simone Cenedese.

 

Photo credits
©Renato Vettorato